fbpx Skip to content

Sony integra una nuova tecnologia anti-contraffazione nelle fotocamere ad uso corporate

di PHocus Magazine

Sony ha annunciato oggi l’introduzione di una speciale tecnologia che impedisce la contraffazione delle immagini nelle fotocamere destinate agli utenti business, alle aziende e alle organizzazioni di diversi settori. Grazie all’apposizione di una firma digitale al momento dello scatto, questa soluzione consente di rilevare eventuali modifiche apportate alle foto, impedendone l’uso fraudolento.

Data la progressiva diffusione delle pratiche di editing non autorizzate e dell’uso illecito dei dati delle foto digitali, Sony ha deciso di sviluppare una tecnologia basata sulla crittografia standard, che permetterà agli utenti professionali di proteggere le immagini da potenziali contraffazioni.

Attivando l’apposita modalità già integrata nella fotocamera, il processore aggiunge una firma crittografata non appena scatta l’otturatore. In caso di modifica, manomissione o interventi impropri, la firma scomparirà e il server di certificazione del cliente, esaminando la foto, rileverà all’istante l’avvenuta manipolazione.

Disponibile con la fotocamera Alpha 7 IV, con la possibilità di espansione ad altri modelli in un prossimo futuro, la nuova funzione accelera i tempi che intercorrono tra l’invio e la verifica dell’immagine, oltre ad aggiungere un ulteriore livello di sicurezza.

Tra l’altro, la fotocamera Alpha 7 IV combina un sensore full-frame retroilluminato CMOS Exmor R™ da 33,0 megapixel a un processore BIONZ XR™ per offrire  un’elaborazione ultra-rapida e una risoluzione straordinaria.

La nuova modalità di firma anti-contraffazione permette di creare e trasmettere in tutta sicurezza immagini protette da un sistema crittografico, in risposta all’esigenza sempre più diffusa, in diverse applicazioni di vari settori, di certificare che i file non siano stati alterati o che siano sicuri.

Applicata in modo particolare alla verifica dei passaporti e dei documenti d’identità, questa soluzione è utile anche a media, professionisti sanitari e forze dell’ordine per impedire la manomissione delle immagini. Nel settore edile e assicurativo, inoltre, è un valido ausilio per l’ispezione e la registrazione dei danni.

Yasuo Baba, Director of Digital Imaging and European Product Marketing di Sony, ha commentato: “Una delle missioni di Sony è consolidare le soluzioni aziendali con tecnologie d’immagine all’avanguardia, e l’integrazione di un sistema di firma digitale nelle fotocamere è destinata a rivoluzionare la lotta alla manipolazione e alla contraffazione delle immagini in diversi campi. Sebbene vada adeguata alle esigenze dei singoli settori, questa tecnologia di firma digitale è multilingua e si può impiegare a livello internazionale, così da permettere alle organizzazioni di tutto il mondo di semplificare l’apposizione obbligatoria delle firme sulle immagini attraverso la tecnologia di Sony”.

Attualmente disponibile su Alpha 7 IV e soggetta a licenza per poter abilitare la firma digitale di Sony, questa funzione sarà a disposizione degli utenti business, con prospettiva di allargamento a ulteriori modelli nel prossimo futuro. Al tempo stesso, Sony continuerà a studiare come sfruttare le proprie tecnologie di imaging ai vertici del settore per migliorare la sicurezza in diversi comparti industriali, con l’obiettivo di estendere la gamma di fotocamere supportate.

OPEN CALL: PROGRESS

Fino al 7 settembre 2022 è possibile partecipare a OPEN CALL: PROGRESS. Call for Exhibition – Media accettati: Fotografia, Digital Visual Design, Video Mostra Collettiva

Condividi
Read More »
Condividi

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Vuoi accedere agli eventi riservati?

Abbonati a soli 15€ per 365 giorni e ottieni più di ciò che immagini!

Se invece sei già iscritto ed hai la password, accedi da qui

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Non è facile trovare un buon educatore!
Appartengo ad una generazione che ha dovuto adattarsi alla scarsa offerta dei tempi. Ho avuto un solo tutor, a cui ancora oggi devo molto. Brevi, fugaci ma intensi incontri in cui il sottoscritto, da solo con lui, cercava di prendere nota anche dei respiri e trarre insegnamento da ogni singola parola.
A causa di questa carenza io e i miei coetanei ci siamo dovuti spesso costruire una visione complementare come autori, designers, critici ed insegnanti e questo ci ha aiutato a costruire qualcosa di fondamentale e duraturo.
Per questo motivo con Cine Sud che vanta un’esperienza di oltre 40 anni nel settore della formazione, abbiamo pensato alla possibilità di offrire dei corsi “one to one”, costruiti sulla base delle esigenze individuali e in campi disparati, che vanno dalla tecnica alla ricerca di nuovi linguaggi in fotografia.
Dei corsi molto vicini a quelli che avremmo voluto avere nel passato, se ce ne fosse stata offerta l’opportunità e la parola opportunità non va sottovalutata, perché ha un peso e una sua valenza e non è spesso scontata.
Ognuno sarà libero di scegliere, sulla base dei nostri consigli, un autore o un tecnico, tra quelli offerti come docenti, e intraprendere un corso che gli offra quello di cui realmente ha bisogno e, eventualmente, ripetere questa esperienza in futuro.
Come quando si va da un eccellente sarto a scegliere con cura un vestito, adattandolo perfettamente al corpo, vogliamo fornirvi il corso che meglio si adatta alle vostre, singole e personali esigenze.
Niente nasce dal caso e per poter essere all’altezza di questo compito e potervi fornire un’offerta diversificata e soddisfacente, abbiamo pensato di sottoporvi un questionario tra il serio e lo scherzoso a cui vi preghiamo di rispondere.
Aiutateci a capire le vostre reali esigenze e chi abbiamo difronte, non ve ne pentirete.
Massimo Mastrorillo

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Approfondiamo ! per i più intrepidi
X