fbpx Skip to content

EOS R6 Mark II, la fotocamera mirrorless full frame più veloce fino ad oggi.

di PHocus Magazine

Oggi Canon presenta EOS R6 Mark II, la fotocamera mirrorless full frame più veloce fino ad oggi, con cui amplia il pionieristico sistema EOS R, offrendo una velocità di 40 fps con otturatore elettronico, eccellente AF in condizioni di luce scarsa e video 6K RAW su registratore esterno 4K UHD 60p interno, tutto basato sull’innesto RF. L’ultimo modello della gamma, dedicato ai creativi “ibridi”, EOS R6 Mark II sfrutta i principi fondanti dell’innesto RF e ridefinisce gli standard imposti da EOS R6. La nuova fotocamera alza il livello qualitativo di video e foto grazie alla combinazione unica di prestazioni imbattibili, velocità eccezionale, stabilità e caratteristiche di ripresa professionale. Inoltre sempre oggi Canon annuncia il lancio di RF 135mm F1.8 L IS USM, un teleobiettivo a focale fissa ideale per realizzare ritratti in condizioni di scarsa luminosità, e SPEEDLITE EL-5, un flash ad alte prestazioni per la fotografia di eventi e matrimoni

Impareggiabile nitidezza

 

Utilizzando lo stesso processore DIGIC X, elemento centrale dei modelli EOS R5, EOS R6 ed EOS-1D X Mark III, insieme al nuovo sensore CMOS da 24,2 megapixel, EOS R6 Mark II supporta la rinomata tecnologia di nuova generazione Dual Pixel CMOS AF per raggiungere impareggiabili livelli di velocità e affidabilità.
EOS R6 Mark II può seguire i soggetti tenendoli sempre a fuoco mentre si muovono all’interno dell’inquadratura. Utilizzando l’intelligenza artificiale addestrata tramite deep learning, la fotocamera riconosce persone, veicoli  tra i quali ora anche aerei e treni e animali con la recente aggiunta di cavalli/zebre . È possibile scegliere il tipo di soggetto da identificare utilizzando il menu o la nuova opzione Auto, in funzione della varietà di scenari in cui il fotografo si muove. Grazie al tracciamento avanzato degli occhi, si può specificare quale occhio (sinistro o destro) mettere a fuoco e, qualora gli occhi non possano essere rilevati, EOS R6 Mark II mette a fuoco il volto inquadrato. Anche se la persona volta un attimo le spalle, la fotocamera continua a seguire la sua testa e se quest’ultima non è più visibile segue il corpo.
EOS R6 Mark II vanta le migliori prestazioni IS al mondo, grazie allo Stabilizzatore d’immagine fino a 8 stop . Utilizzando l’IS combinato, ottico e integrato, si possono realizzare scatti a lunga esposizione, senza l’uso del treppiede, ottenendo risultati estremamente nitidi. I fotografi possono cogliere l’atmosfera di qualunque occasione, mettendo perfettamente a fuoco con livelli di luce di soli -6.5 EV  e riuscendo a scattare con una sensibilità ISO fino a 102.400.

 

Velocità di prossima generazione per il sistema EOS R

 

EOS R6 Mark II è la fotocamera EOS Canon più veloce, a oggi. Con una velocità di scatto continuo fino a 40 fps  – 20 fps e 5 fps opzionali con l’otturatore elettronico e 12 fps con otturatore meccanico, questa nuova fotocamera riesce a catturare anche l’istante più effimero, difficilmente percepibile dall’occhio umano. Rispetto a EOS R6, il nuovo sensore riduce la distorsione dell’immagine dovuta al rolling shutter, consentendo di utilizzare l’otturatore elettronico per immortalare i soggetti in rapido movimento.
Inoltre, EOS R6 Mark II tiene il passo con le esigenze dei fotografi, salvando le immagini mezzo secondo prima di premere completamente il tasto dell’otturatore grazie all’opzione di pre-scatto in modalità Scatto continuo RAW: un grande vantaggio quando si riprendono soggetti imprevedibili, dai tennisti ai bambini più piccoli. La modalità Scatto continuo RAW consente di scattare in continuo a 30 fps fino a 191 fotogrammi, salvando ogni immagine in un unico file CR3, tutto con tracking AF. È possibile estrarre le singole immagini da questo file, utilizzando il software Digital Photo Professional di Canon o direttamente nella fotocamera, e salvarle come singoli file JPEG, HEIF o RAW.

Funzionalità video avanzate che soddisfano ogni richiesta

 

Utilizzando l’intera larghezza del sensore, EOS R6 Mark II è l’unica fotocamera nella sua classe  a poter scattare in 4K 60p UHD, potendo contare simultaneamente sulla messa a fuoco Dual Pixel CMOS AF. Tutte le riprese 4K sono create sovracampionando l’uscita 6K del sensore, per ottenere una qualità immagine eccezionale. Per i filmmaker indipendenti alla ricerca di prestazioni ancora superiori, EOS R6 Mark II permette di registrare in 6K RAW tramite l’uscita HDMI su Atomos Ninja V+, in ProRes RAW. Questo assicura una maggiore ricchezza di dettagli, oltre alla possibilità di regolare parametri come il bilanciamento del bianco in post-produzione.
I creativi possono attivare la modalità di pre-registrazione video di 3 o 5 secondi: il video scorre continuamente attraverso la fotocamera in standby consentendo di catturare l’azione ancora prima di premere il tasto di registrazione. Ideale per gli attimi imperdibili o le scene imprevedibili.
Il design dei circuiti di EOS R6 Mark II è stato migliorato per consentire tempi di registrazione più lunghi: oltre 40 minuti di registrazione 4K 60p in oversampling o fino a 6 ore in 4K 30p  – il limite di tempo massimo di 29:59 minuti è stato eliminato – in funzione della temperatura ambiente, dello spazio della scheda memoria e della durata della batteria.
Consentendo a content creator e filmmaker di soddisfare la crescente richiesta di produrre sia foto sia video di eccellente qualità, l’innovativa EOS R6 Mark II permette di realizzare incredibili filmati in slow motion con supporto AF utilizzando la modalità Full HD con velocità fino a 179,82 fps. Durante le riprese video, lo strumento False Colour può essere utilizzato come guida per la regolazione dell’esposizione, rivelandosi particolarmente utile nelle condizioni che spesso portano alla sovraesposizione delle zone luminose. Oltre a registrare in HDR con PQ, la fotocamera supporta Canon Log 3, consentendo ai creativi di realizzare video estremamente realistici e di sfruttare ampie possibilità espressive, per offrire agli spettatori un’esperienza realmente immersiva. In abbinamento con gli obiettivi compatibili , EOS R6 Mark II utilizza la correzione del focus breathing per produrre un effetto cinematografico.

Connessione intelligente per la consegna di contenuti

 

Grazie all’aggiornamento Bluetooth v.5 e Wi-Fi (5 GHz), EOS R6 Mark II può essere facilmente connessa a uno smartphone e alle reti consentendo la rapida condivisione di file e il trasferimento FTP/FTPS/SFTP: diventa quindi facile modificare e condividere i contenuti, anche in mobilità. La fotocamera può anche essere controllata da remoto utilizzando le app Camera Connect e EOS Utility e collegandola a un PC, un Mac o uno smartphone tramite Wi-Fi o USB-C ad alta velocità. Per i fotografi semi-professionisti e i content creator, la consegna dei contenuti è tanto importante quanto la cattura di un’immagine o di un video: EOS R6 Mark II supporta il trasferimento automatico dei file immagine dal dispositivo alla piattaforma cloud image.com per una facile condivisione e stampa delle immagini.
EOS R6 Mark II può essere utilizzata come una webcam su computer PC o Mac eseguendo applicazioni di videochiamata come Skype, Zoom e Teams, senza dover installare alcun software aggiuntivo. Questa capacità plug-and-play è assicurata dai driver USB Video Class (UVC) e USB Audio Class (UAC) integrati nei sistemi operativi Windows e MacOS. La fotocamera assicura una qualità immagine migliore rispetto a quella ottenuta con le normali webcam, consentendo di fare un’ottima impressione durante le videochiamate online.

 

Creatività senza limiti

 

Consentendo un utilizzo senza interruzioni e con un’ergonomia affidabile, gli utenti delle serie EOS e EOS R si trovano perfettamente a loro agio nell’utilizzare EOS R6 Mark II. Dotata di una slitta multifunzione con un’interfaccia di prossima generazione, la nuova fotocamera consente l’utilizzo di una serie di accessori, tra i quali il nuovo SPEEDLITE EL-5. L’uso di questi accessori non richiede l’impiego di cavi aggiuntivi.
Il corpo macchina assicura la robustezza che ci si aspetta da un prodotto Canon, riuscendo ad affrontare le condizioni climatiche più difficili. L’EVF ad alta risoluzione con i suoi 3,69 milioni di punti offre una visione nitida durante gli scatti o le riprese, grazie alla frequenza di aggiornamento di 120 fps. Inoltre, EOS R6 Mark II ha ereditato la funzione di simulazione del mirino ottico da EOS R3, offrendo una visualizzazione naturale con ombre e aree luminose ricche di dettagli e una buona visibilità nelle aree più scure. EOS R6 Mark II è anche compatibile con le batterie LP-E6 e l’impugnatura porta batteria già utilizzate su EOS R6, ma con il vantaggio di una durata aumentata di circa il 50% tramite uso dello schermo LCD.

FUJIFILM TG-BT1

Migliorate le vostre riprese video con l’impugnatura per treppiede TG-BT1 con Bluetooth di FUJIFILM. Questa impugnatura sagomata è progettata per l’uso con le fotocamere della

Condividi
Read More »
Condividi

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Vuoi accedere agli eventi riservati?

Abbonati a soli 15€ per 365 giorni e ottieni più di ciò che immagini!

Se invece sei già iscritto ed hai la password, accedi da qui

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Non è facile trovare un buon educatore!
Appartengo ad una generazione che ha dovuto adattarsi alla scarsa offerta dei tempi. Ho avuto un solo tutor, a cui ancora oggi devo molto. Brevi, fugaci ma intensi incontri in cui il sottoscritto, da solo con lui, cercava di prendere nota anche dei respiri e trarre insegnamento da ogni singola parola.
A causa di questa carenza io e i miei coetanei ci siamo dovuti spesso costruire una visione complementare come autori, designers, critici ed insegnanti e questo ci ha aiutato a costruire qualcosa di fondamentale e duraturo.
Per questo motivo con Cine Sud che vanta un’esperienza di oltre 40 anni nel settore della formazione, abbiamo pensato alla possibilità di offrire dei corsi “one to one”, costruiti sulla base delle esigenze individuali e in campi disparati, che vanno dalla tecnica alla ricerca di nuovi linguaggi in fotografia.
Dei corsi molto vicini a quelli che avremmo voluto avere nel passato, se ce ne fosse stata offerta l’opportunità e la parola opportunità non va sottovalutata, perché ha un peso e una sua valenza e non è spesso scontata.
Ognuno sarà libero di scegliere, sulla base dei nostri consigli, un autore o un tecnico, tra quelli offerti come docenti, e intraprendere un corso che gli offra quello di cui realmente ha bisogno e, eventualmente, ripetere questa esperienza in futuro.
Come quando si va da un eccellente sarto a scegliere con cura un vestito, adattandolo perfettamente al corpo, vogliamo fornirvi il corso che meglio si adatta alle vostre, singole e personali esigenze.
Niente nasce dal caso e per poter essere all’altezza di questo compito e potervi fornire un’offerta diversificata e soddisfacente, abbiamo pensato di sottoporvi un questionario tra il serio e lo scherzoso a cui vi preghiamo di rispondere.
Aiutateci a capire le vostre reali esigenze e chi abbiamo difronte, non ve ne pentirete.
Massimo Mastrorillo

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Approfondiamo ! per i più intrepidi
X