fbpx Skip to content

DJI libera la cinematografia con Ronin 4D Flex

di PHocus Magazine

DJI aggiunge ulteriore agilità alla sua piattaforma di ripresa professionale e presenta il suo primo obiettivo cinematografico con zoom

DJI, leader mondiale nella produzione di droni civili e nella tecnologia imaging creativa, presenta oggi Ronin 4D Flex, una soluzione innovativa per utilizzare Ronin 4D, la soluzione di ripresa cinematografica professionale. 4D Flex consente agli operatori di separare la fotocamera stabilizzata Zenmuse X9 dal corpo principale, riducendo il peso e le dimensioni per ottenere filmati professionali, con movimenti della fotocamera ancora più flessibili. La perfetta compatibilità con le Impugnature per 4D e il Monitor principale trasforma efficacemente un operatore in un’unità cinematografica singola. Novità di oggi è anche l’obiettivo DL PZ 17-28mm T3.0, il primo obiettivo di qualità cinematografica con zoom di DJI, che consente una messa a fuoco e zoom nativi al 100% per garantire una qualità delle immagini nel sistema Ronin 4D di assoluto livello. Infine, una chiave di licenza di attivazione per la codifica in Apple ProRes RAW su Ronin 4D è ora disponibile per l’acquisto presso il DJI Store, che renderà ancora più semplice l’integrazione dei filmati di Ronin 4D nelle produzioni cinematografiche.

“Ronin 4D ha ridefinito il concetto di ciò che una singola fotocamera cinematografica è in grado di ottenere, raggiungendo nuovi standard in termini di versatilità, qualità cinematografica e stabilità dell’immagine in un unico dispositivo” ha affermato Paul Pan, Senior Product Line Manager di DJI. “4D Flex e l’obiettivo DL PZ 17-28mm mostrano le espansive capacità di questa piattaforma, per consentire ai videomaker di ottenere filmati in modi completamente nuovi. Con questi prodotti, vogliamo mostrare che quando si tratta di Ronin 4D e di ciò che è in grado di fare, siamo solo all’inizio”.

Flessibilità per ogni team

Ronin 4D Flex fornisce ai creators un sistema di movimento della fotocamera più flessibile ed efficiente per offrire un’esperienza di ripresa unica. Gli operatori video potranno separare la fotocamera stabilizzata X9 dal corpo principale, riducendo il peso di Ronin 4D a soli 1,8 kg e consentendo loro di riprendere più facilmente per lunghi periodi in situazioni di movimento, come durante eventi e documentari. 4D Flex rende inoltre la fotocamera stabilizzata X9 compatibile con un’incredibile varietà di rig e consente alle troupe professionali di ottenere filmati in precedenza estremamente difficili o addirittura impossibili, come riprese di qualità cinematografica dinamiche o piani di sequenza.

Controllo in tempo reale

Ronin 4D Flex si collega al corpo principale tramite un cavo coassiale ultra-sottile da 2 metri, che supporta la trasmissione fino a 8K senza perdita di segnali. Ciò consente ai segnali ad alta velocità provenienti dal sensore della fotocamera di raggiungere istantaneamente il corpo principale e anche di inviare segnali di controllo e monitoraggio in tempo reale. Questa solida connessione via cavo conferisce a 4D Flex una flessibilità senza precedenti, indipendentemente dalle limitazioni dello spazio circostante. Consente inoltre di utilizzare la fotocamera stabilizzata Zenmuse X9 come un dispositivo remoto di livello cinematografico di dimensioni ridotte.

Gestisce tutto come un DJI Pro

Ronin 4D Flex è compatibile con il sempre in crescita ecosistema di soluzioni cinematografiche professionali Ronin. La compatibilità nativa con le Impugnature e il Monitor principale di Ronin 4D offre ai videomaker un intero set di soluzioni che offrono immagini di livello cinematografico, stabilizzazione a 3 assi, messa a fuoco LiDAR e monitoraggio e controllo professionali. Il risultato è un’esperienza creativa pratica ed efficiente che non ha eguali nel settore. Il passaggio da Flex alla configurazione integrata sul set è rapido e, per garantire una maggiore versatilità, non sono necessari strumenti o accessori aggiuntivi. Per le riprese statiche, il Blocco rapido dell’asse di rotazione orizzontale standard con i relativi accessori spinge al limite il carico utile dello stabilizzatore, supportando teleobiettivi, obiettivi con cinematografici con zoom e anamorfici, per offrire agli utenti una più ampia libertà di scelta per le riprese dei loro sogni.

Il primo obiettivo cinematografico con zoom di DJI

L’obiettivo DL PZ 17-28mm T3.0 è il primo obiettivo cinematografico con zoom di DJI. Grazie al suo preciso controllo della messa a fuoco posteriore e alla calibrazione del sistema nativo, l’autofocus, la messa a fuoco manuale e la messa a fuoco manuale automatizzata (AMF) sono tutti straordinariamente precisi. Montato su Zenmuse X9, questo obiettivo offre una risoluzione ultra elevata dal centro ai bordi, coprendo lunghezze focali ultra grandangolari e grandangolari, con una distanza minima dell’oggetto di 0,19 metri.

Compatto e robusto

Realizzato in lega di alluminio e magnesio, l’obiettivo DL PZ 17-28 mm T3.0 pesa circa 520 g, fornendo un rapporto dimensioni/peso perfetto per la fotocamera stabilizzata X9. Il motore servo zoom integrato offre uno zoom fluido e affidabile che elimina la necessità di un motore di messa a fuoco esterno o di calibrazione dell’obiettivo. E con un design dello zoom interno completamente autonomo, il DL PZ 17-28 mm regola lo zoom senza mai modificarne le dimensioni, rendendo superfluo il ribilanciamento.

Oltre al Ronin 4D Flex e all’obiettivo DL PZ 17-28mm T3.0, due accessori incredibili – il DJI Follow Focus a 3 canali e la Piastra di espansione per DJI Ronin 4D (SDI/XLR/TC) – saranno disponibili entro Maggio 2023.

Si terrà mercoledì 19 giugno 2024 dalle ore 17 alle 21.

ARTI in Via Ciovasso – II Edizione

Posticipate le date – giornate inaugurali dal 30 agosto al 1 settembre – la formula resta la stessa delle precedenti edizioni: al centro come sempre la cultura fotografica espressa attraverso mostre e iniziative di rilievo ispirate quest’anno al tema della Pausa, sempre nel cuore del borgo barocco di Ibla, patrimonio Unesco, antico centro storico di Ragusa.

Condividi
Read More »
Condividi

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Vuoi accedere agli eventi riservati?

Abbonati a soli 15€ per 365 giorni e ottieni più di ciò che immagini!

Se invece sei già iscritto ed hai la password, accedi da qui

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Non è facile trovare un buon educatore!
Appartengo ad una generazione che ha dovuto adattarsi alla scarsa offerta dei tempi. Ho avuto un solo tutor, a cui ancora oggi devo molto. Brevi, fugaci ma intensi incontri in cui il sottoscritto, da solo con lui, cercava di prendere nota anche dei respiri e trarre insegnamento da ogni singola parola.
A causa di questa carenza io e i miei coetanei ci siamo dovuti spesso costruire una visione complementare come autori, designers, critici ed insegnanti e questo ci ha aiutato a costruire qualcosa di fondamentale e duraturo.
Per questo motivo con Cine Sud che vanta un’esperienza di oltre 40 anni nel settore della formazione, abbiamo pensato alla possibilità di offrire dei corsi “one to one”, costruiti sulla base delle esigenze individuali e in campi disparati, che vanno dalla tecnica alla ricerca di nuovi linguaggi in fotografia.
Dei corsi molto vicini a quelli che avremmo voluto avere nel passato, se ce ne fosse stata offerta l’opportunità e la parola opportunità non va sottovalutata, perché ha un peso e una sua valenza e non è spesso scontata.
Ognuno sarà libero di scegliere, sulla base dei nostri consigli, un autore o un tecnico, tra quelli offerti come docenti, e intraprendere un corso che gli offra quello di cui realmente ha bisogno e, eventualmente, ripetere questa esperienza in futuro.
Come quando si va da un eccellente sarto a scegliere con cura un vestito, adattandolo perfettamente al corpo, vogliamo fornirvi il corso che meglio si adatta alle vostre, singole e personali esigenze.
Niente nasce dal caso e per poter essere all’altezza di questo compito e potervi fornire un’offerta diversificata e soddisfacente, abbiamo pensato di sottoporvi un questionario tra il serio e lo scherzoso a cui vi preghiamo di rispondere.
Aiutateci a capire le vostre reali esigenze e chi abbiamo difronte, non ve ne pentirete.
Massimo Mastrorillo

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Approfondiamo ! per i più intrepidi
X